Spese sanitarie cosa posso detrarre ? Si possono detrarre le spese sostenute per fisioterapia, laserterapia, kinesiterapia, massoterapia ?
Posted on: marzo 4, 2017, by : 730 Point
pese mediche detrazione modello 730

Spese sanitarie cosa posso detrarre ?

Illustriamo brevemente quali sono le spese mediche sanitarie che si possono detrarre.

Per maggior chiarezza riguardo questo articolo “Spese sanitarie cosa posso detrarre”, specifichiamo che:
facciamo riferimento solo a contribuenti e propri familiari a carico, dove non sussistono casi di  disabilità, invalidità o altri casi specifici. Non parleremo quindi di casi particolari.

Spese sanitarie cosa posso detrarre?

C’è un limite massimo per le spese sostenute?

 

Sfatiamo subito il “mito” del limite massimo di spesa sostenuta, in quanto non vi è alcun limite o tetto massimo e vediamo inoltre come viene calcolata la detrazione.

Quanto posso recuperare dalle mie spese mediche ?

 

Innanzitutto le spese mediche danno diritto alla detrazione Irpef se sono sostenute dal contribuente per sé o per i familiari a carico. sono detraibili anche le << spese sostenute all’estero (qui maggiori informazioni) >>  .
Le spese sanitarie danno diritto alla detrazione d’imposta per il 19% del loro importo, meno una franchigia di € 129,11. Quindi si ha diritto al 19% del totale della spesa sostenuta meno la franchigia di 129,11 ( per totale della spesa sostenuta si intende la somma delle ricevute o fatture per gli acquisti di farmaci, prestazioni sanitarie, ticket, esami di laboratorio, visite specialistiche  ecc…)
Esempio del calcolo: per semplificare diciamo che il totale delle spese sostenute è pari a  1.129.11 €,  la detrazione del 19% verrà applicata  su un totale di spese pari ad € 1000,00. In questo caso il rimborso sarà di 190,00€.
E’stato eseguito il seguente calcolo:
1.129,11 – 129,11 = 1000,00 €
1000,00 X 19% = 190,00 € di rimborso

Se le spese sanitarie sostenute nel corso dell’anno, hanno superato il limite di 15.493,71 euro (calcolato senza togliere la franchigia) è possibile ripartire la detrazione spettante in 4 quote annuali di importo uguale. Questa soglia di 15.493,71 euro, quindi, non è un limite massimo di spesa sostenibile, ma è la possibilità di rateizzare il rimborso Irpef spettante, per far fronte ad una eventuale “incapienza IRPEF” del contribuente assistito.

 

Quali spese sanitarie possono essere inserite in dichiarazione ?

 

  • acquisto di medicinali per i quali si è in possesso dello scontrino parlante della farmacia (sono esclusi i parafarmaci)
    compresi invece medicinali omeopatici e dispositivi medici, solo se giustificati con le corrette diciture (“farmaco” o “medicinale”, dispositivo medico CE ” 93/42/CEE, o 90/385/CEE o 98/79/CE”) Vedi l’articolo   “I DISPOSITIVI MEDICI DETRAIBILI”  per maggiori informazioni
  • prestazioni chirurgiche o specialistiche o rese dal medico generico, anche ambulatoriali;
  • analisi o indagini radioscopiche;
  • prestazioni specialistiche, comprese perizie medico legali, visite assicurative, visite sportive e di rinnovo patente;
  • acquisto o affitto di protesi sanitarie;
  • prestazioni rese da un medico generico (comprese le prestazioni rese per visite e cure di medicina omeopatica);
  • ricoveri collegati a una operazione chirurgica o a degenze.acquisto di medicinali;
  • spese per cure termali;
  • spese relative all’acquisto o all’affitto di dispositivi medici (ad esempio apparecchio per aerosol o per la misurazione della pressione sanguigna);
  • spese relative al trapianto di organi, incluso il relativo trasporto;importi dei ticket pagati, se le spese sopraelencate sono state sostenute nell’ambito del
  • Servizio sanitario nazionale.

Nelle spese sanitarie si considerano anche le spese sostenute per :

fisioterapia, laserterapia, kinesiterapia, massoterapia ?

La risposta corretta è … “dipende

 

Vediamo insieme quando è possibile e quando no e il perché.

Le detrazioni fiscali per spese mediche sostenute presso il fiosioterapista o per altre terapie della riabilitazione, possono rientrare in dichiarazione dei redditi modello 730/2017, ma dipende dal professionista “addetto hai lavori” che ha effettuato la prestazione. Infatti il professionista deve essere riconosciuto dalle leggi sanitarie. Questi soggetti sono considerati abilitati all’esercizio, se rientrano nelle professioni elencate nel decreto ministeriale 29 marzo 2001
Non tutte le persone che si occupano di laserterapia, massoterapia, fisioteriapia o kineseterapia sono in possesso di lauree riconosciute dal decreto ministeriale 29 marzo 2001, di conseguenza le fatture emesse da queste figure professionali non danno diritto alle detrazioni Irpef, a meno che non siano accompagnate da una prescrizione medica. Siccome esistono professionisti che hanno conseguito questi titoli anche attraverso diplomi e attestati riconosciuti in quanto equiparati al diploma universitario, il contribuente può comunque ottenere le detrazioni fiscali, ma i loro titoli devono rientrare tra quelli riconosciuti nel decreto ministeriale del 27 luglio 2000 e nell’articolo 4 della legge 42 del 1999.

Detrazioni spese di fisioterapia nel modello 730/2016 

Riassumendo:

le spese mediche danno diritto alla detrazione Irpef se sono sostenute dal contribuente per sé o per i familiari a carico presso i soggetti abilitati all’esercizio delle professioni elencate nel decreto ministeriale 29 marzo 2001. Questi costi rientrano in dichiarazione dei redditi se vengono sostenuti in Italia o all’estero, ma il soggetto che svolge l’attività deve essere in possesso di titoli riconosciuti. Per identificare le spese mediche detraibili che danno diritto alle detrazioni fiscali bisogna fare riferimento all’articolo 10 del DPR 633 del 1972, nel quale vengono indicate le professioni che godono dell’esenzione Iva: rientrano le prestazioni di cura, diagnosi e riabilitazione rese alla persona dagli esercenti una professione sanitaria o un’arte ausiliaria delle professioni sanitarie.

Spese sanitarie cosa posso detrarre ?

Oltre alle spese mediche sostenute presso biologi, psicologi e odontoiatri, rientrano le seguenti prestazioni le quali danno diritto alle spese detraibili in dichiarazione dei redditi:

Detrazioni fiscali per spese mediche per laserterapia, fisioterapia, massoterapia, kenesiterapia
logopedista
podologo
fisioterapista
assistente di oftalmologia
ortottista
tecnico della riabilitazione psichiatrica
terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva
educatore professionale
terapista occupazionale

Posso inserire in dichiarazione le spese rimborsate dalla polizza sanitaria?

Non possono essere indicate le spese sanitarie che sono state interamente rimborsate, come ad esempio:
le spese risarcite dal danneggiante o da altri per suo conto, nel caso di danni alla persona arrecati da terzi o le spese sanitarie rimborsate a fronte di contributi per assistenza sanitaria versati dal datore di lavoro o ente pensionistico o dal contribuente a enti o casse con fine esclusivamente assistenziale.

Per quanto riguarda le spese sanitarie rimborsate in parte, invece, potranno essere indicate in dichiarazione solo le quote rimanti a carico del contribuente e non l’importo intero.


Potrebbero interessarti anche questi articoli:

vai-a-link-caf-Milano   Spese mediche sostenute all’estero
vai-a-link-caf-Milano   I dispositivi medici detraibili
vai-a-link-caf-Milano   Le spese mediche per i disabili – elenco delle casistiche


Hai notato che questo sito è privo di pubblicità e spamming ?
Offriamo servizi di qualità !


Vorresti commentare questo articolo o fare una richiesta specifica ?
Guarda che puoi farlo !

Puoi interagire con le nostre comunicazioni commentando e facendo richieste specifiche: 

  • iscrivendoti al sito (clicca qui) per ricevere le news e commentare gli articoli
  • su Facebook (clicca qui), mettendo “Mi Piace” alla pagina, commenta i Post e scriverci



Spese sanitarie cosa posso detrarre – quali sono le spese che posso detrarre – quanto viene riconosciuto per le spese mediche?


Lascia un commento

Caf compilazione modello 730 Milano

730 Point